sabato 29 marzo 2014

Plumcake salato con l'impasto base nr 10 della Cuochina

Nonostante il periodo molto incasinato, ogni tanto panifico :)) Anche se questo l'ho fatto un po' di tempo fa. Ho ripreso nuovamente la ricetta creata da Ornella per i  meravigliosi impasti base della Cuochina, che nel frattempo è diventato il nr 10. E' un bellissimo impasto che può essere unito sia al dolce che al salato.
Licoli era pronto, bello scoppiettante, avevo in mente di fare questo pane, ma avevo solo un uovo e me ne serviva un poco per delle cotolette, ed allora sono stata costretta a farne metà dose di quella di Ornella. 
Con dose intera, nella teglia utilizzata da me, sarebbe diventato un enorme plumcake salato, sarà per il prossimo.

Ingredienti
  • 60 gr di licolfico attivo
  • 140 gr di farina di forza
  • 70 gr di ricotta home made
  • 1/2 uovo
  • 1/2 cucchiaino di malto d'orzo
  • 5 gr di olio evo
  • 20 gr di latte
  • 3 gr di sale
  • foglie di menta, pomodori secchi, prezzemolo
  • 2 sottilette, olio evo, sale
Ho fatto sciogliere licolfico con ricotta, malto e uovo, ho unito la farina, impastato e fatto riposare 30 minuti (autolisi). Ho aggiunto olio e sale e continuato ad impastare. L'ho arrotondato a palla e messo a lievitare in una ciotola appena unta, fino al raddoppio. Ho diviso l'impasto in 3 pezzi che ho assottigliato con le mani. Su una parte ho spennellato un poco d'olio, sistemato delle foglie di menta, pomodori secchi tagliuzzati e un pizzico di sale. Ho appoggiato sopra una seconda parte che ho spennellato con olio evo, sistemato sottilette e prezzemolo spezzettati ed un pizzico di sale. Ho appoggiato sopra l'ultima parte ed ho spennellato anche questa con olio evo, sistemato sopra ancora delle foglie di menta, pomodori secchi tagliuzzati ed un poco di sale.
L'ho arrotolato ed inserito in una teglia da plumcake ricoperta da carta forno, l'ho lasciato lievitare fino al raddoppio e, quindi, l'ho fatto cuocere a 200°C per 10 minuti ed a 180°C fino a doratura.
Così intero non dà a vedere la sorpresa che ha dentro  

 


******************************* 
 ****************************** 



domenica 23 marzo 2014

Challah con avocado con l'impasto base nr 8 della Cuochina

Ancora un lievitato con gli impasti base della Cuochina. Ho usato il nr 8 per questo "Challah" a 5 capi con avocado e semi di zucca.

Ingredienti
  • 130gr di licoli attivo
  • 160gr di farina di forza
  • 90gr di farina di grano kamut
  • 50gr di farina di mais fioretto
  • 50gr di zucchero vanigliato home made
  • 50gr di yogurt greco
  • 120 gr con 1/2 avocado frullato+latte
  • 20 g di strutto home made
  • 10 gr di olio evo
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • semi di zucca qb
Preparazione
Ho frullato la polpa di 1/2 avocado con 80gr circa di latte (per un totale di 120gr di purea).
Nella planetaria ho fatto sciogliere licoli con la purea di avocado e con lo yogurt, ho unito le farine setacciate, ho fatto amalgamare e ho lasciato riposare per 30 minuti. Quindi ho aggiunto tutti gli altri ingredienti e fatto incordare. Ho trasferito l'impasto in una ciotola appena unta e lasciato lievitare coperto da una copertina di pile, fino al raddoppio. Ho allungato e schiacciato l'impasto ed ho riempito la superficie con semi di zucca. L'ho arrotolato e diviso in 5 pezzi che ho allungato ed intrecciato.
Intreccio a cinque capi: (Dopo aver unito insieme la parte superiore dei 5 capi, ho spostato il cordoncino centrale verso l'estrema destra, oltrepassando tutti i cordoncini, e subito dopo quello che adesso risulta al centro verso l'estrema sinistra, oltrepassando tutti i cordoncini. Ho continuato in questo modo sino a esaurimento della lunghezza dei 5 cordoncini). Ho unito tra di loro i capi finali dei cordoncini, formando una treccia cicciottella.
Ho lasciato al caldo per 2 ore e poi tenuto in un posto fresco per tutta la notte (di notte in casa è fresco, per questo non serve usare il frigo, basta un posto riparato e fresco).
La mattina, ormai era raddoppiato, l'ho fatto cuocere a 240°C per 15 minuti e a 200°C fino a cottura (la temperatura è indicativa, io uso un forno a gas abbastanza "anziano", che cuoce bene solo con le alte temperature).
L'interno con i semi di zucca che occhieggiano
 L'ho fatto raffreddare su una grata..

 

******************************* 
Altri link relativi al lievito liquido (licoli) 
******************************* 

giovedì 6 marzo 2014

Quanti modi di fare e rifare i Pici all'aglione

Ed è già marzo.... ma quanto è veloce il tempo!!
Meno male che ogni 6 del mese c'è la nostra meravigliosa cucina aperta che ci fa apprezzare il passare del tempo. 
Quest'oggi, insieme alla nostra Cuochina di Quanti modi di fare e rifare, Ornella e tutte le amiche che ci seguono in questo girovagare nelle cucine del mondo, siamo arrivate a casa di Stella, la nostra cara amica del blog Una stella tra i fornelli, per preparare i suoi Pici all'aglione.
Di sicuro siamo tutti a conoscenza che sono pronti i due pdf con le ricette che abbiamo rifatte nel 2013 (QUI) e che il menù del 2014 si trova QUI.

Ma andiamo alla ricetta di oggi; ecco come ho fatto io i pici all'aglione
Ingredienti: per i pici
  • 150 gr di semola
  • 1 cucchiaio di olio
  • poco sale
  • 90 gr di acqua calda circa
Ho setacciato la farina, fatta la fontana e versato dentro olio, sale e acqua calda. Ho impastato bene e fatto riposare l'impasto a campana per 30 minuti circa.
Ho tirato l'impasto con la macchina della pasta alla tacca più larga e, quindi, l'ho passato nella trafila delle tagliatelle.
Sul piano lavoro infarinato ho arrotolato ogni filo di tagliatella, formando dei cordoncini molto sottili e lunghi circa 40 cm. Li ho spolverati con la farina e messi da parte.
Ingredienti: per il condimento
  • pomodori qb
  • 3 cucchiai d'olio evo
  • 2 spicchi d'aglio per persona
  • sale e parmigiano qb
  • basilico
Ho fatto cuocere i pici in acqua bollente salata per 10 minuti circa. Nel frattempo ho fatto soffriggere nell'olio evo, a fuoco lento, gli spicchi d'aglio, unito i pomodori spellati e tagliati a tocchetti. Ho scolato i pici e fatti saltare nel sughetto. Ho impiattato ed aggiunto un poco di parmigiano e delle foglie di basilico.
Eccoli pronti per essere gustati.


**************************
Il 6 aprile 2014 saremo da Carla Emilia 
per preparare la Torta Pasqualina 
Vi aspettiamo in tanti
**************************

Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com
Qui per vedere la lista di tutte le ricette del 2014
e che ci si può incontrare su